Antonio Mazzotta

Con Giovanni Bellini

dodici esercizi di lettura

Saggi in Officina
2021, 392 pp., 173 a colori, 27 in b/n

ISBN: 9788833670942

€ 39,00  € 37,05
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Quarta

Il volume raccoglie schede, articoli, saggi e studi, sia pubblicati sia – in qualche caso – inediti. Si tratta di testi comparsi in cataloghi di mostre di grandi istituzioni museali, dal Louvre di Parigi al Getty Museum di Los Angeles, ma anche in riviste scientifiche di riferimento per la storia dell’arte come il «Burlington Magazine» o «Prospettiva». Queste dodici ricerche sono state svolte nell’arco di dodici anni intorno alla figura del pittore veneziano Giovanni Bellini (1430 circa – 1516), e sono degli esercizi di lettura che partono da una singola opera d’arte per poi aprire squarci più ampi nella carriera dell’artista, e in generale nella scena artistica veneziana del Rinascimento. Le indagini hanno portato, in alcuni casi, alla riscoperta di importanti opere inabissate o dimenticate, come per esempio la Madonna Dudley (collezione privata), in altri alla loro ri-attribuzione o a una nuova datazione formulata sulla base di dati storici e documentari (basti menzionare il ciclo giovanile di tele, eseguito per la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia, oggi disperso nel mondo). Gli affondi filologici abbracciano quasi ogni decennio della lunga carriera del grande veneziano, e questi frammenti restituiscono con chiarezza tratti costanti della sua personalità artistica.

Allegati
  • Scarica la scheda PDF Scarica la scheda PDF Scarica la scheda PDF
Autore

Antonio Mazzotta
Antonio Mazzotta È uno storico dell’arte che vive e lavora a Milano. Dopo aver conseguito un Master of Arts presso il Courtauld Institute (2008), ha lavorato come curatorial assistant alla National Gallery di Londra, dove ha collaborato alla mostra su Leonardo (2011) ed è stato curatore della mostra “Titian’s First Masterpiece” (2012). Nel 2015 ha conseguito un dottorato di ricerca presso l’Università di Milano ed è attualmente assegnista di ricerca nella stessa istituzione. I suoi principali argomenti di ricerca sono l’arte veneta e lombarda del Rinascimento e il collezionismo.