Paolo Gallerani. Innesti e snodi

A cura di Eleonora Fiorani
con testi di Eugenio Battisti, Aldo Castellano, Mauro Carbone, Antonio Caronia, Gino Di Maggio, Serge Fauchereau, Enzo Mari, Antonello Negri, Luisa Somaini

Cataloghi di mostre
2016, 152 pp., 20 a colori, 175 b/n
Brossura, 16,5x24 cm
ISBN: 9788897737407

€ 19,90  € 18,91
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Quarta

“Paolo Gallerani è quasi un artista alieno che con questa mostra ci svela e ci rivela un percorso di ricerca personale particolarissimo, apparentemente non ascrivibile ad alcuna esperienza già catalogata dalla storia dell’arte, un percorso che riproduce l’evoluzione della nostra specie. ... Si evidenziano invece chiaramente tre grandi filoni culturali che sono alla base di quella che chiamiamo modernità e che ancora possiamo chiamare contemporaneità: il mito della macchina, lo sviluppo tecnologico e la centralità del lavoro ... Perché il lavoro dell’uomo, come scrive Eleonora Fiorani, curatrice della mostra, o più precisamente la forma del lavoro, nella riflessione di Paolo Gallerani, politica oltre che artistica, corrisponde alla sua essenza. Il risultato è una scultura diversa e non più solo anomala, una scultura altra rispetto al già conosciuto che si fa guardare ma soprattutto si fa pensare.” Da Gino di Maggio, Paolo Gallerani. Una scultura ad alto contenuto etico.

La mostra si articola in quattro nuclei espositivi – NIKE, le “macchine”, La Stanza delle pulegge e i “modelli spaziali” – per un totale di oltre 120 opere, con molti inediti, tra sculture, modelli, progetti e disegni anche di grande formato (come la Tavola Tecnica della trasmissione del moto di 12 metri di lunghezza), carte, immagini elettroniche e fotografie: tra queste una serie di scatti sorprendenti di Aldo Ballo per le sculture, 1977, Psiche ed Engine, 1984, che si configura come una mostra nella mostra. Il volume presenta inoltre una sezione di manoscritti dell’autore con note di lavoro.

Allegati
  • Scarica la scheda PDF Scarica la scheda PDF Scarica la scheda PDF
Indice

SOMMARIO

10 PAOLO GALLERANI: UNA SCULTURA AD ALTO CONTENUTO ETICO: Gino di Maggio

13 VARIAZIONI SU PIANO, MACCHINA, PAESAGGIO NELLE OPERE DI PAOLO GALLERANI: Eleonora Fiorani

18 NIKE

50 Aldo Castellano, da Appunti per Paolo Gallerani

58 MACCHINE: Tavola barrasene - Tre Tavole - Prothesis - Ups, Tre Tavole di Diderot e altre Tavole - Psiche - Engine - Sette Tavole, Linea di Ghisa - La Stanza delle pulegge - Hangar

63 Enzo Mari, da Dov'è l'artigiano

64 Antonello Negri, da Scultore di macchine

72 Eugenio Battisyi, da s. t.

85 Serge Fauscerau, da Gorjar el Espacio. La escultura forjada en el siglo XX

99 Eugenio Battisti, Leonardo Mariani Travi, da ll logo del lavoro

102 NOTE: valori e disvalori - Questione del piano inclinato - Modelli spaziali e percezione cinetica dello spazio - La Ginestra 1 - La Ginestra 2, il testo iscritto

116 Luisa Somaini, da L'idea di modernità è un miraggio, un fascio di riflessi

120 FILIERA DEL PIANO INCLINATO: Meditazione V - La casa di Livia - Saint Gilles - Su un disegno del Durer

126 MILLEPIANI: Millepiani - Laserscan - Triglifi - Quercia di Beslan - La Vigna armata, Il Crocifisso di Salò - Teatro di Diderot, 2008

132 Antonio Caronia, Corpi e buchi

140 Mauro Carbone, Paesaggi dopo il XX secolo

144 Biografia

147 Bibliografia